Article Image
Article Image
read

Che tu sia un piccolo/medio imprenditore, libero professionista o uno studente, a mio avviso, dovresti avere un’immagine su web.

Cercando su internet incapperai in servizi opinabili che ti promettono un sito web completo con poco sforzo a basso costo.

Ecco, non fidarti! Su web non esistono scorciatoie è necessario seguire un percorso ben preciso e operare con strumenti professionali che non lascino nulla al caso e effettuare specifiche azioni atte ad aumentare la tua visibilità, la quale è direttamente correlata alla qualità e usabilità della piattaforma che sta sotto (sito web o blog).

Ti sarà anche capitato, dato che è molto in voga negli ultimi anni, di approdare su blog che trattano un CMS di nome Wordpress

Alcuni miei colleghi Blogger lo osannano come il migliore strumento per creare un sito web, blog di qualsiasi tipo e dimensione, lo strumento gratis per fare business online, ma in realtà viene così osannato perché è lo strumento più semplice da utilizzare nell’ambito.

Grazie alla sua modularità e facilità di espansione tramite plugin, di conseguenza, risulta anche il più semplice da promuovere riuscendo a coinvolgere un pubblico maggiore, promuovendo un sistema CMS studiato per essere utilizzato anche da personale non di settore, dando la possibilità al marketer di coprire una fetta di mercato maggiore.

Senza nulla togliere a Wordpress (lo utilizzo anche io se il progetto ha un certo tipo di struttura), vorrei farti notare perché potrebbe non essere la scelta più adatta al tuo progetto:

#1 Occupa molte risorse hardware dell’host:

Quando un blog wordpress è installato su host quest’ultimo sarà sovraccarico di lavoro causa la struttura complessa del CMS, quindi le elaborazioni risulteranno molto più lente a confronto di un sito in html statico

#2 Il vantaggio della modularità diverrà uno svantaggio:

É bello poter installare una funzione aggiuntiva con un paio di click ma diverrà un grosso problema quando quella funzione verrà deprecata dalla casa madre o non verranno sviluppati gli aggiornamenti di sicurezza a quest’ultima; nel tempo potresti trovarti costretto a chiamare un developer per mettere mano al codice del componente o addirittura a perdere il controllo del tuo sito perché attaccato da haters.

#3 Quando vorrai ampliare il tuo sito web alla fine dei conti avrai bisogno del developer:

Nonostante wordpress abbia tutti gli strumenti per poter operare con un blog o sito web, se nel tempo una volta affermata la tua immagine avrai sempre più bisogno di un immagine elegante ed unica, wordpress può offrire una serie di layout predefiniti che staranno stretti ad un’attività professionale rendendo necessaria la modifica della struttura a un livello più tecnico.

#4 I plugin veramente utili e funzionali sono poi alla fine a pagamento:

Anche quelli che sembrano gratuiti, per avere una membership con tutti gli strumenti disponibili sarai costretto ad effettuare un pagamento di conseguenza alla fine dei conti non conviene poi molto utilizzare questi plugin.

#5 Temi gratis o premium:

I temi, cioè le vesti grafiche, sono svariati ed anche gratuiti, tra loro solo pochi di questi sono efficaci per progettare a livello professionale, il che rende necessario per il futuro premunirsi con l’acquisto di un tema fatto da professionisti, la quale assistenza costerà in base alla qualità del tema, alla lunga non ti sembrerà poi tanto conveniente.

“Dopo aver studiato Wordpress e le sue innumerevoli applicazioni ho notato che per le mie esigenze era un prodotto troppo vasto, lo vedevo come un inutile spreco di risorse”

In fondo a me sarebbe bastato un blog personale e qualche pagina promozionale.. Wordpress sarebbe utile e semplice da implementare, ma non posseggo le risorse economiche di una testata giornalistica per acquistare le risorse hardware necessarie per mantenere il sito attivo avendo molti visitatori online contemporaneamente.

Ho quindi iniziato a cercare soluzioni alternative sia in fatto di hosting, il posto dove ospiti il tuo sito web, sia in fatto di infrastruttura utilizzata.

Devo dire che la mia ricerca è andata a buon fine riuscendo a trovare gli strumenti adatti alle mie esigenze:

  1. Grazie alla versatilità del cluoud hosting posso pagare solo per le risorse di cui ho bisogno e siccome ne ho bisogno di poche, dato che effettuo list building, per il momento, non pago 😉 utilizzando github con un dominio di 2° livello.

2.La piattaforma che ho scelto per sviluppare il mio blog e network, non è come wordpress, strutturata su un database per reperire informazioni archiviate, ma è basata su python, all’apparenza complicata da utilizzare ma in realtà minimalista, più semplice ed anche più rapida nelle elaborazioni su hosting, adatta alle mie capacità di programmazione, perché utilizzo html, css e JavaScript, associato ad un tema di base creato da me o prelevato da themeforest.

Inoltre per svilupparlo si utilizzano strumenti gratuiti in locale sia che tu sia un utente Mac Linux o Windows (ma con Linux puoi avere molti più strumenti di sviluppo tutti gratuiti, come fotoritocco, tools per programmazione, registrazione video e altro, oltre ad essere linux stesso gratuito).

Se ti è piaciuto l’articolo ti sarei grato se lo condividessi qui sotto, è un piccolo sforzo per te ed un grande aiuto per entrambi perchè mi permetterai di avere un feedback per eventuali nuovi articoli :)

Blog Logo

Antonio Trento


Published

Image

Blog di Antonio Trento

Un naufrago del web approdato per condividere le sue conoscenze sul Web Marketing

Vuoi una consulenza gratuita?